Capitolo 2: Il Diwali

Arrivare a Delhi dopo un viaggio interminabile in classe turistica, carica di bagagli e barcollante tra stanchezza e jet-lag, con i miei capelli arruffati e un’aria smarrita da turista preoccupata in terra sconosciuta…

Ciò che mi colpì prima di tutto fu la nebbia fitta che avvolgeva ogni cosa e quell’odore acre di India che avrei imparato a conoscere nel tempo.
Una moltitudine di persone e clacson assordanti mi aspettavano all’uscita dell’aeroporto.

Chi mi conosce sa che ho la lacrima facile. Avevo il cuore in gola e non riuscivo a trattenere l’emozione: ero finalmente in India!

Laxmi, l’autista/guida che sarebbe stato con me per diversi giorni, aveva i capelli di due colori: grigio alla radice e un codino rosso minio era raccolto sulla nuca. Lui è bramino.

Rompere il ghiaccio fu facilissimo, non vedeva l’ora di raccontarmi quanto fortunata fossi ad essere arrivata nel periodo più suggestivo dell’anno, il Diwali, la “festa delle luci”.

Ero sempre più curiosa ed emozionata, l’India era in festa. Luci e candele erano sparpagliate ovunque lungo le strade, nelle case e nei templi: sembrava un paesaggio fiabesco. Dal finestrino dell’auto vedevo scorrere una città in festa, un gioco di luci e colori che non scorderò. Ero finalmente sulla strada giusta, la mia strada. Un’esperienza che mi avrebbe condotto a realizzare la collezione che avevo in mente da tanti anni…

Vi sono molte leggende sul Diwali, chiamata anche Dipavali, ma la più popolare narra del ritorno del dio Rama da un esilio durato 14 anni nella foresta. La popolazione in onore del suo ritorno accese tante file (avali) di luci (dipa).

Ebbene, anche se non ero mai stata in India prima, mi sentivo un po’ come quel Re che torna dopo anni e trova la sua città in festa con tante magiche luci.

È in momenti duri come questo che abbiamo bisogno di luce, la luce dell’entusiasmo e della speranza per continuare ad andare avanti con il sorriso.
Le idee e i progetti sono tanti, continuate a seguirmi con un nuovo capitolo del mio diario.

Capitolo 1: Love at first sight
Capitolo 3: Pijama, eleganza senza tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione
Vicino

Il mio carrello

È bello vederti qui!

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza in questo sito Web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nel nostro privacy policy.

Hai già un account?

Vicino

categorie

× Possiamo aiutarti?